Lukaku: “L’Inter era un mio sogno da quando ero bambino”

Con un lungo messaggio affidato a un post su Instagram, Romelu Lukaku ha citato i momenti migliori di una decade ormai agli sgoccioli

Romelu Lukaku

Con un lungo messaggio affidato a un post su Instagram, Romelu Lukaku ha citato i momenti migliori di una decade ormai agli sgoccioli. “La prima parte è il mio momento preferito del decennio. Dal segnare a 16 anni col club del mio cuore, l’Anderlecht, e rappresentare il mio paese a 16 anni. Poi il Chelsea dove ho imparato davvero tanto dai giocatori in quello spogliatoio”, ha scritto. E ha proseguito: “Grazie West Bromwich per aver dato a un ragazzino di 19 anni il tempo di giocare in un campionato così grande in cui ho potuto realizzare un sogno chiamato Premier League. All’Everton devo tanto: mi hanno dato una possibilità a 20 anni e mi sono davvero divertito lì. I fans sono fantastici ed è stato un piacere giocare per un club così eccezionale. Il Manchester United, un club così grande. Con persone fantastiche e fan fantastici. Ho imparato molto dagli allenatori e mentalmente il club mi ha preparato tanto per il proseguo della mia carriera. Le persone possono dire molte cazzate, ma in verità non ho altro che amore per le persone coinvolte e lo sanno al 100%“.

LA SECONDA PARTE – “La seconda parte rappresenta il Belgio alla Coppa del Mondo, è stato un grande momento e l’Europeo del 2016 è stato bello. Giocare per il mio paese e segnare in quei tornei è una bella sensazione. L’Inter era un mio sogno da quando ero un bambino. Tutti voi ragazzi sapete che amo Adriano da quando ero bambino. Essere qui ora è una vera benedizione, stiamo facendo bene ma dobbiamo continuare a dare tutto ciò che abbiamo. Ai tifosi dico che è un onore indossare questa maglietta e giocare a San Siro. Ma per me i miei momenti preferiti sono il momento in cui posso condividere con mio fratello Jordan Lukaku, il mio braccio destro quello che vede tutto, il mio più grande supporto e il più grande critico allo stesso tempo. Nient’altro che amore per te. E anche la nascita del mio bambino, ma sapete che non pubblicherò ciò che è personale. Questo decennio è stato pieno di emozioni, alti e bassi, ma questa è stata la storia della mia vita. Quindi godetevi l’ultimo giorno del 2019 e auguro a tutti un felice e sano 2020“.